venerdì 27 aprile 2012

LA FRANGIPAL.....OPS! LA FRANGIPANE PER L'MTC


Ho capitolato pure io, all'MTC non si resiste! Si sa, i dolci non sono il mio punto di forza anche se, per ironia del destino ho vinto un MTC proprio con un dolce, i profiteroles!!
Infatti, sin dall'annuncio della nuova sfida non ho celato il mio disappunto, scherzando chiaramente, non contro la frangipane, ma contro le regole che imponevano solo e soltanto la versione dolce!! Io, inutile a dirlo, ci avrei infilato volentieri le acciughe in mezzo alle mandorle, secondo me ci avrebbero sguazzato felicemente! Invece no! Uffa...Sgrunt...Uffa...Inoltre, chattando nella bolgia dell' MTC FAN CLUB e subendo il tormentone della frangipane, non riuscivo proprio ad entusiasmarmi a 'sta maledetta frangipalle...l'ho detto!  Sì una vera frangipalle! Scusa Ambra! Ero quasi tentata di giocare un "passo" ma non me lo posso permettere perchè i prossimi mesi saranno un po' complicati per me, quindi magari in quel caso sarò forzata a passare e nell'MTC ci voglio rimanere.
Allora basta bizze, mi accingo a compiere il mio dovere e metto in moto i neuroni. Normalmente torte, biscotti e pasticcini  con le farine o paste di mandorla non sono la mia passione, troppo dolci e la frangipane, assaggiata chissà dove e chissà quando e sicuramente  senza sapere che si chiamasse così,  riecheggiava troppa dolcezza. Volevo conferirle maggiore freschezza utilizzando ingredienti che ne contrastassero la dolcezza e la grassezza viste anche le dosi importanti di burro.
Il primo pensiero, scontatissimo è andato in direzione del limone, avevo giusto un ultimo vasetto di marmellata di limoni  e vaniglia fatta quest'inverno. Grattugio un po' di scorza di limone nella pasta frolla magari anche con qualche fogliolina di menta e il gioco è fatto. Rispettosa dell'originale, non volevo stravolgerla troppo.
Ma il tarlo dell'MTC prende il sopravvento: "troppo semplice, è banale, su su sforzati un pochino, puoi fare di meglio, che figura fai col popolo dell'MTC? vergogna! hai una reputazione da mantenere, da ex-vincitrice!!"
Ecco uno arriva anche a farneticare fino a questo punto!
Allora rifletto, fermo restando il limone, un altro abbinamento che adoro con questo agrume è  la liquirizia. L'avevo già sperimentato per una BAVARESE AL LIMONE E BASILICO SU COULIS DI LIQUIRIZIA, ho ritrovato poco tempo fa la liquirizia in una frolla nel blog di Monica, LA MAMMA PASTICCIONA e non vedevo l'ora di provarla! Beh, questo è il risultato e devo dire che ne sono veramente soddisfatta, primo perchè mi sono riconciliata con la frangipal....hihihihi....ok  la  frangipane e devo ringraziare Ambra per la ricetta di base, eccellente e ben spiegata, poi perchè il connubio di sapori che avevo in mente è risultato  ancora meglio delle aspettative, e come godo quando teoria e pratica vanno d'amore e d'accordo!!!

Per l'MTC di aprile dunque:



FRANGIPANE DI FROLLA ALLA LIQUIRIZIA CON  MARMELLATA DI LIMONI ALLA VANIGLIA E TIMO AL LIMONE


Per una crostatina di 16 cm di diametro, ho dimezzato le dosi della pasta frolla di Ambra e ho aggiunto altri ingredienti per aromatizzarla:

100 gr di farina 00
50 gr di zucchero semolato
50 gr di burro
1/2 uovo (l'altra metà servirà per la frangipane)
1 pizzico di sale
scorza grattugiata di mezzo limone
1 cucchiaio di succo o polvere di liquirizia

Crema frangipane come da indicazioni di Ambra ma dosi dimezzate:
50 gr di farina di mandorle
50 gr di burro appena ammorbidito
50 gr di zucchero semolato
1/2 uovo
15 gr di fecola di patate
1 cucchiaino di acqua di fiori d'arancio

Per farcire e decorare:
2 cucchiaiate di marmellata di limoni alla vaniglia
foglioline di timo al limone
una manciata di mandorle a lamelle
zucchero a velo vanigliato

Avevo in casa dei tocchetti di liquirizia purissima, li ho semplicemente sciolti a fuoco basso in un pentolino con un po' d'acqua. Ho unito una cucchiaiata del succo ottenuto a tutti gli ingredienti per la frolla, ho impastato e messo in frigor la palla di pasta ottenuta per un'oretta.
Ho foderato una pirofilina di ceramica in mancanza di una teglia di dimensioni adatte e ho incrociato le dita nella speranza che poi la frolla tirata piuttosto fine non si sarebbe rotta sformando la torta. Ho rischiato, è andata bene. Quindi, come da istruzioni di Ambra 10 min a 180° con i fagioli secchi sul fondo, altri 5 min senza fagioli, poi l'ho sfornata e l'ho farcita con la marmellata di limoni, l'ho cosparsa con delle foglioline di timo fresco al limone, poi ho coperto tutto con la crema frangipane che ho montato a mano con la frusta, lavorando il burro con lo zucchero, poi aggiungendo il mezzo uovo, la farina di mandorle e la fecola e infine anche l'acqua di fiori d'arancio che adoro.
Altri 30 min in forno sempre a 180° e negli ultimi 10 min di cottura ho aggiunto delle mandorle a scagliette.Una spolverata di zucchero a velo e voilà!


Come si vede dalle foto i  bordi della crostata sono risultati un po' troppo alti ma non mi dispiacciono, gli conferiscono un tocco un po' rustico e invece la torta è raffinatissima, e non sono neri perchè bruciacchiati ma neri per la liquirizia!!
Mi sono pentita di averla fatta così piccina perchè è sparita velocemente, soprattutto il consorte che non è per i dolci "dolci " se l'è pappata di gusto e se non fossi stata attenta mi avrebbe lasciato le briciole letteralmente! 



14 commenti:

  1. Perché siete tutte così brave???

    RispondiElimina
  2. L'idea della frolla alla liquerizia mi piace da pazzi, mi frullano in testa decine di possibili abbinamenti! Certo che per una che proprio voleva passare il turno...e poi ti tira fuori questo asso dalla manica!!! :)

    RispondiElimina
  3. Eccola!! Sono passata e me la sto gustando per bene… non sai quante volte nei giorni scorsi ho pensato di infilare la TUA marmellata di limoni e vaniglia nella mia frangipane! E' stata dura resistere, sembra fatta apposta per equilibrare il dolce esagerato della frangipane. Mai e ripeto mai, avrei pensato alla liquirizia, lasciatelo dire, è geniale e raffinatissima, assolutamente sopra le righe. Se ti dico bravissima è banale? Non importa io te lo dico lo stesso: BRAVISSIMA!!

    RispondiElimina
  4. Naaaaa... il mio esperimento finito nella rumenta era con la liquerizia!! L'interno era comunque diverso e .... non ci azzeccava! Brava brava brava e.... non trovo altre parole (questa me la segno: IO SENZA PAROLEEE?!)
    Questa è proprio una *Gallata!*
    Nora

    RispondiElimina
  5. sei un miiiito.....sei un mito per me....
    sono anni che ti vedo così irraggiungibile
    sei un miiiito.....sei un mito per me
    tu per tutti noi sei la più bella ma impossibile

    RispondiElimina
  6. geniale!!!
    vedi che a sforzarti anche i dolci ti riescono? ;)))
    l'idea di sciogliere la liquirizia non mi sarebbe mai venuta... ora non avrò pace finché non avrò provato anch'io!
    bravissima

    RispondiElimina
  7. aspetta...lego. poi leggo di nuovo.
    e una terza volta.
    ma ti sei sbagliata? sei sicura?
    DOVE SONO LE ACCIUGHEEEEE?????????

    :-)

    fantastica.

    RispondiElimina
  8. Frolla alla liquirizia? Ehhhhh? Io devo parlare con le giudici perché secondo me chi ha già vinto dovrebbe essere automaticamente esclusa dalle competizioni, un po' come i senatori a vita che se la godono ed ogni tanto danno il loro contributo di saggezza....questa torta è una vera ispirazioni Cris, ma davvero. C'ho la mascella sganciata. Io lo so, tu hai giocato l'asso alla fine, la tua è una briscola scorretta, non si fa così perché adesso mi viene una crisi di autostima terrificante...no, non si fa così.....

    RispondiElimina
  9. appena ho letto liquirizia ho avuto un mancamento, mi piace da impazzire e credo ti ruberò l'idea sia della frolla che di quella bavarese!!

    RispondiElimina
  10. Si presenta benissimo, e il sapore dev'essere ottimo. Complimenti :)
    Certo, con un paio d'acciughe.....
    (caramellate?)

    RispondiElimina
  11. Secondo me per la versione salata alle acciughe sei ancora in tempo...fossi in te ce lo farei un pensierino!!

    Hai fatto benissimo a provare la frolla alla liquirizia di Monica, è un vulcano quella mamma pasticciona , ma anche tu non scherzi con questa frangipal...pane!!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  12. ti ricordo che hai già vinto.
    E che la Stefania non si riprenderebbe più, da un colpo simile...:-)

    RispondiElimina
  13. Sorbolettona cosa ti è uscito fuori... mi hai quasi fatto venir la voglia di provarla a fare, solo che io per i dolci sono realmente negata!!!

    RispondiElimina
  14. stò facendo il giro adesso, che è finito tutto! E mi trovo a leggerti e non capire come mi è passata sotto il naso e non sentirne il profumo... anche se era piccola!
    Questa liquirizia sciolta m'intriga assai!

    besos

    (ti toca farla più grande mi sà...)

    RispondiElimina