giovedì 12 febbraio 2015

UNA SCATOLA DI BACI PER L'MTCHALLENGE N. 45


Una scatola di baci quando non ho praticamente mai fatto cioccolatini! Sono una presuntuosa lo so e l'ho già dichiarato ad Annarita, la traditrice che ha spiazzato tutti quanti lanciando la sfida MTC N. 45 su un cioccolatino quando da lei ci si aspettava una bella zuppa di farro e fagioli della Garfagnana!!! Beh però non si tratta di un  normale cioccolatino ma il mitico bacio Perugina, perfettamente intonato al mese degli innamorati e allora ci si può anche intenerire.
 
 
Non sono una fanatica del cioccolato, per fortuna non ho anche questo vizio! Mi piace, soprattutto quello fondente e mi piace capire le differenze dei vari cru e delle varie provenienze, Guatemala, Venezuela, Colombia, Ecuador, Madagascar..... ma se non me li regalano, difficilmente vado a comperarmi i cioccolatini, se non delle micro-praline da servire col caffè quando capitano ospiti. Inutile dire che mai mi era passata per la testa l'idea di farli i baci!
 
Devo ammettere però che dopo la prima reazione di sgomento, leggendo il bellissimo post di Annarita, mi sono entusiasmata a tal punto che sono andata a fare la spesa di sabato mattina, sorbendomi quasi mezz'ora di coda alla cassa del supermercato e spendendo una considerevole  cifra fra cioccolati di ogni tipo e frutta secca, quest'ultima notoriamente costosa, dovendo acquistare intere confezioni non trovando tutti i tipi alla vendita a peso. Mi era scattata  l'irrefrenabile febbre mtcina, e ho iniziato a costruire i miei baci mentalmente con abbinamenti  che continuavano a fluire e ho dovuto mettere un freno perché ne avrei concepiti  a decine e meno male che non sono una fanatica del cioccolato! 
 
Va beh, ho stampato e studiato accuratamente il post di Annarita e ho deciso di optare per l'inseminazione, non avendo il piano di marmo e poi perché mi sembrava la soluzione più facile.
Diviso le quantità per 6 perché non volevo fare 25-30 baci ma solo 4-5 per tipo, sapendo già che metà li avrei rifilati fatti assaggiare a Silvia di Paneepomodoro, che abita vicino a casa mia, perché comunque non volevo ingrassare a suon di baci hahahaha!
La preparazione è stata lunghetta. Il giorno prima ho ammollato le castagne secche (non essendo stagione di castagne ma volendo infilarci un ingrediente gradito alla sfidante garfagnina), la sera le ho cotte e ho candito limoni e arance. La mattina seguente ho tritato tutta la frutta secca prevista, pesato tutti i cioccolati,  mi sono preparata diligentemente tutti gli ingredienti in tante ciotoline, uno alla volta ho preparato le farce,  poi ho fatto 3 temperaggi perché due dei quattro hanno la stessa copertura!
 
 
Insomma un bel lavoro, quasi una giornata, con varie pause naturalmente, un po' come il babà day sempre per l'MTC naturalmente.
Poi il giorno delle foto e in seguito il post, perché il problema poi erano le dediche, dove mi sono arenata!!
 
Ma insomma eccoli:
  
 
La dedica è per Sunshine, una persona speciale,  nel bene e nel male: you make me happy when skies are grey, please don't take my Sunshine away
 
 
Ingredienti:
 
 
 Per 4-5 baci
 
140 g di cioccolato bianco (40 per la farcia, 100 per la copertura)
10 ml di panna fresca liquida
20 g di granella di pistacchi
(1 bustina di zafferano in polvere)*
la buccia di mezzo limone non trattato
sciroppo : 50 ml di acqua, 50 g di zucchero semolato
un ciuffetto di finocchietto selvatico
 
* li volevo gialli i baci ma lo zafferano non si è sciolto, si notano infatti dei puntini nella superficie, il gusto c'è ma è molto lieve e non è male, forse tanto vale farli bianchi!
 
NB: la nota agrumata e il finocchietto li rendono molto freschi, bilanciano l'estrema dolcezza del cioccolato bianco.
 
Tagliare a julienne non tanto sottile la scorza del limone, sbollentarla almeno un paio di volte cambiando l'acqua ogni volta, poi candirla in uno sciroppo di acqua e zucchero 1:1 togliendola appena lo zucchero inizia a schiumeggiare in modo che non caramelli. Far sgocciolare ed asciugare su un foglio di carta da forno. 
Sciogliere il cioccolato bianco con la panna, amalgamare la granella di pistacchi, le scorzette tagliuzzate e un po' di finocchietto tritato. Far rapprendere in frigorifero e poi formare delle palline sulla cui sommità porre un pistacchio intero.
 
 
Sciogliere 2/3 del cioccolato bianco a bagno maria a 40° C, sciogliendo nel cioccolato eventualmente una bustina di zafferano (che non si scioglie vedi sopra) poi aggiungere il terzo a freddo mescolando velocemente in modo che si sciolga tutto e che abbassi la temperatura, (non importa riscaldarlo, a 27° C si può utilizzare per coprire i baci.
 
 
Dedicato a Ilva, la mia suocera speciale, una vera seconda mamma e amica, da lei ho imparato a mangiare e cucinare toscano, in primis  il castagnaccio a cui i baci sono ispirati: a Ilva, la bersagliera, che andava inventata se non c'era!
 
 
Ingredienti per 4-5 baci
 
140 g di cioccolato fondente al 50% (40 per la farcia, 100 per la copertura)
12 ml di panna liquida fresca
40 g di pinoli tritati grossolanamente
60 g di  castagne lessate e frullate
30 g di uvette
due-tre ciuffetti di rosmarino
3-4 castagne lessate intere
 
Ammollare le uvette, strizzarle e poi tagliuzzarle. Tritare gli aghi di rosmarino. Sciogliere parte del cioccolato con la panna, incorporare le castagne, i pinoli, le uvette e il rosmarino. Far rapprendere un poco fuori dal frigorifero. Formare della palline, posizionare un tocchetto di castagna sulla sommità. Lasciar raffreddare e poi tuffare nel cioccolato fuso con il metodo dell'inseminazione
 
 
Raccogliere i baci con una forchetta e metterli su un foglio di carta da forno ad asciugare
 
Il terzo bacio è per mio marito, inquieto marinaio di terra, che ama i dolci non dolci; a lui dedico un estratto di una splendida poesia di Pablo Neruda, Ode alla speranza: ....noi, gli uomini vicino all'acqua, che lottiamo e speriamo vicino al mare, speriamo. Le onde dicono alla costa salda: tutto sarà compiuto
 
 
 
Ingredienti per 4-5 baci
 
140 g di cioccolato fondente al 70%
40 g di mandorle spellate e tritate
30 g di olive taggiasche sott'olio evo, denocciolate
zucchero a velo qb
1 arancia non trattata
zucchero, acqua qb
4-5 mandorle intere
 
Togliere la scorza all'arancia senza privarla completamente della parte bianca. Sbollentare le scorze per 3 volte in acqua, cambiando l'acqua ogni volta. Tagliarle a dadini, candirle in uno sciroppo di acqua e zucchero 1:1, toglierle quando lo zucchero inizia a schiumeggiare, non devono caramellare.
Sgocciolare bene le olive dall'olio tamponandole con carta assorbente, infarinarle con abbondante zucchero a velo vanigliato, candirle in forno a 100° C per 30' ca. infine tagliuzzarle.
Sciogliere parte del cioccolato con la panna, amalgamare tutti gli ingredienti. Far raffreddare un poco il composto fuori dal frigorifero, appena si sarà rappreso, formare della palline, posizionare una mandorla intera  sulla sommità. Lasciar raffreddare completamente e poi tuffare nel cioccolato fuso con il metodo dell'inseminazione
 
 
L'ultimo bacio è per mia sorella, golosona di cioccolato e spezie, alla perenne ricerca della serenità; per lei un antico proverbio bretone: Fiorisci lì dove il caso ti ha seminato
 
 

Ingredienti per 4-5 baci
 
140 g di cioccolato fondente al 70% (40 per la farcia, 100 per la copertura)
40 g di gherigli di noci
40 g di datteri secchi, non zuccherati
una stecca di cannella
12 ml di panna liquida fresca
4-5 gherigli interi
 
Tritare i datteri e le noci. Sciogliere parte del cioccolato con la panna, amalgamare tutti gli ingredienti, unire una generosa grattugiata di cannella.  Far raffreddare un poco il composto fuori dal frigorifero, appena si sarà rappreso, formare della palline, posizionare un pezzetto di noce  sulla sommità. Lasciar raffreddare completamente e poi tuffare nel cioccolato fuso con il metodo dell'inseminazione
 
E come si suol dire....a ciascuno il suo!
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

57 commenti:

  1. Vabbè ma io ti BACIO Cristina! :D Uno meglio dell'altro sono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io bacio te, grazie! sai quanto tengo al tuo parere da esperta! :-)

      Elimina
  2. Vabbe', mi a-ricascano le braccia davanti ai tuoi baci! Sono bellissimi e golosissimi, sei TROPPO brava!

    RispondiElimina
  3. sono senza parole, hai fatto deie piccoli capolavori Cristina, io il vincitore lo avrei già trovato e non sto scherzando né facendo lecchinaggio, sono capolavori...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io sono imbarazzata dai tuoi commenti!! ma grazie!

      Elimina
  4. Vabbè, a te i cioccolatini non ti fanno impazzire...e meno male! Cosa dovremmo dire noi cioccolato-dipendenti a vedere queste meravigliose combinazioni di gusti? Le vorrei provare tutte...e quindi, faccio un appello a Silvia: prepara una brandina a casa tua perchè anche io voglio essere vicina di casa di Cristina!! :-)
    Buona giornata,
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ospito direttamente io Alice!! quando vuoi....baci :-)

      Elimina
    2. Quando vuoi Alice! Stare vicino a Cristina in effetti ha i suoi vantaggi, anche se non sai mai che proposte indecenti può farti!

      Elimina
  5. Vuoi vedere che vinci un'altra volta con qualcosa di dolce? Perchè io i tuoi baci li vedo in pole position...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai, la sfida è appena iniziata, vogliamo parlare dei tuoi virtuosismi cioccolatieri?

      Elimina
  6. Scelgo quello al limone e finocchietto tutta la vita.
    Perfetto, un gioiellino......ma molto più esclusivo!;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente è stato una sorpresa anche per me che trovo il cioccolato bianco stucchevole, ne è uscito un equilibrio impressionante!

      Elimina
    2. Fabiana in effetti quello è stato il mio preferito!

      Elimina
  7. Mi ritiro....con quello con le castagne mi hai steso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guai a te! io lo faccio per stimolarvi, eh! ;-)

      Elimina
  8. Veramente splendidi .............. il mio preferito quello al pistacchio anche perchè era una mia idea ma non avevo il pistacchio
    Bellissima soluzione farne pochissimi per ogni tipo
    ............. per fortuna che i miei li ho già postati perchè altrimenti dopo questa meraviglia di sapori mi sarei proprio nascosta
    Bravissima !!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Guarda... io non so nemmeno cosa dire.
    Cosa scrivo? No perché qualunque cosa qui risulterebbe banale.
    Sul serio.
    Già questo commento mi sembra banale.
    Ripasserò quando mi sarò ripresa. Sempre se riuscirò a riprendermi... :O
    Al momento di dico COMPLIMENTI. VERI e con il cuore!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esagerata, vedremo i tuoi e poi se ne riparla!!

      Elimina
  10. Ciao...bellissima la tua versione! Complimenti ;-)

    RispondiElimina
  11. Sorvoliamo sul tentativo di corruzione e sul fatto che a te il ciccolato proprio..... per non parlare di tutte le lamentele di questi giorni...ho creato un mostro. Io lo sapevo che a stuzzicare la Galliti se ne sarebbero viste delle belle. Allora: il bacio limone e finocchietto mi sembra quel dolce con note aromatiche e pungenti che si sposa perfettamente al gusto. Una vera chicca.
    Il castagnaccio in un cioccolatino solo tu potevi pensarlo e potremmo brevettarlo insieme....anzi mò te lo rubo e lo presento a slow food garfagnana. Quello con le olive sarei davvero curiosa di assaggiarlo, sai che quando ci fu la gara del gelato, una mia amica mi costrinse a fare il gelato alle olive (che però non presentai) che aveva assaggiato a Nizza, ne venne fuori un gelato buonissimo e poco dolce che ogni volta mi richiede. Da allora ho scoperto che le olive possono stare anche in un dolce. Quello con le noci, cannella e datteri profuma di esotico e per questo mi piace moltissimo.
    Quello che ti ha frenata (i bigliettini e meno male sennò mi sommergevi di baci) sono la parte migliore per me perchè vedo e ho visto che finora ognuno ha scavato nei ricordi e negli affetti mentre io quasi mi aspettavo frasi divertenti....Brava Galliti anche lei, sotto la scorza da sciura, ha un cuore. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. touché! la garfagnina ha reagito bene, però l'ho dedicato alla suocera quello al castagnaccio, altrimenti dedicarlo a te sarebbe stato veramente spudorato e pure di dubbia interpretazione :-)

      Elimina
  12. Mamma mia ma i tuoi baci non possono essere altro che vincenti!
    Complessità , bellezza , maestria, poesia , molta cura nel Tutto!
    Complimenti per questo bellissimo lavoro!!!

    RispondiElimina
  13. Mamma mia ma i tuoi baci non possono essere altro che vincenti!
    Complessità , bellezza , maestria, poesia , molta cura nel Tutto!
    Complimenti per questo bellissimo lavoro!!!

    RispondiElimina
  14. Ma quanti baci .......... io sono tentatissima da quelli bianchi con il finocchietto, limone e pistacchio, ma in realtà li avrei assaggiati tutti! Brava!

    RispondiElimina
  15. Ma tu esageri sempre... ben 4 versioni diverse :-) :-) :-)
    Quella che mi piace di piu' e' quella con pistacchi, limone e finocchietto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando si tratta di mtc non ci sono freni inibitori ;-)

      Elimina
  16. Bellissimi, tutti quanti. Non sono un'amante del cioccolato bianco, ma la prima versione, con l'aroma del finocchietto e del limone, mi intriga moltissimo. Complimenti davvero!

    RispondiElimina
  17. Ciao, Cristina. Girovagando tra le proposte delle partecipanti all'ultimo MT Challenge, ho fatto una sosta qui, incantata soprattutto dai baci che hanno tra gli ingredienti le mie adorate, strepitose olive taggiasche. L'abbinamento con le mandorle è meraviglioso. Utilizzo questo abbinamento per pane e grissini, ma mai avrei pensato a dei cioccolatini. Assolutamente geniale.
    Un caro saluto,
    Maria Grazia

    RispondiElimina
  18. Alla faccia dei baci!! :)
    Un spettacolo di colori, gusti ed abbinamenti!
    Te ne rubo uno per tipo! ;D

    RispondiElimina
  19. Ebbene si! Io ho avuto l'onore di assaggiarli insieme alla mia dolce estrosa metà, che oltre ad apprezzare ha cominciato a tirare fuori una serie di improbabili versioni di baci! Abitare vicino a Cristina ha in effetti i suoi vantaggi (anche se in questo caso un po' calorosi).
    Il mio preferito quello bianco, perchè il limone dona freschezza e smorza il dolce del cioccolato. Nicola invece ha gradito più di tutti quello con i datteri.... Fortuna per me che non posso partecipare in questo periodo!

    RispondiElimina
  20. I tuoi baci sono bellissimi,pensati con eleganza,intelligenza culinaria e una fose di coraggio che per me fa la differenza! Sei stata veramente bravissima,i miei complimenti più grandi!

    RispondiElimina
  21. Effettivamente il coraggio non ti manca! Fare i baci non è semplicissimo, ma addirittura farne 4 versioni una più buona dell'altra è da temerari! Bravissima

    RispondiElimina
  22. Ciao è da un sacco che non partecipo più all'EmmeTchallenge, anche se non ti nascondo che la voglia di ricominciare è davvero tanta! Questa sfida sul bacio è fantastica e io sto leggendo con curiosità tutti i post che state presentando, ma con le tue quattro versioni mi hai stesa! Sei stata bravissima, complimenti! Un forte abbraccio e in bocca al lupo
    Paola
    Paola

    RispondiElimina
  23. Dei baci da.......BACIARE. Grazie per avermi dedicato il bacio speziato, dagli ingredienti in effetti il mio preferito anche se il primo è moooooolto interessante. Ieri ho conosciuto il Sig. Marchesi della famosissima pasticceria milanese, un Gran Signore! fra un discorso e l'altro spesso si soffermava a raccontare dettagli della lavorazione della pasticceria fresca, del cioccolato, la parte più interessante dell'incontro che verteva su tutt'altro (se mi sente il mio capo!) Avrei potuto mostrargli la foto della mia torta a scacchi, chissà che non cambi lavoro!? Baci (normali) Ste

    RispondiElimina
  24. Credo che questa sorta di malattia produttiva prenderà anche me una volta cominciato. Perché sono qui che scalpito e non ti dico quanto. Ho circa una decina di versioni che mi balzellano nella capoccia e stasera vado a fare la spesa. Domenica, quando nessuno mi rompe, li faccio. Presto, nella mattinata così il silenzio mi protegge. E poi vado in giro a regalarli che tanto mica posso scofanarmeli tutta da sola. E comunque alla Perugina dovrebbero chiamare l'MTC in blocco perché ho visto versioni fino ad oggi, veramente strepitose. Le tue ovviamente fanno l'occhiolino al podio, come sempre per altro. Sei davvero brava. Un bacio mia cara. Pat

    RispondiElimina
  25. No va béh, ma dopo questa tua "interpretazione" una come fa a pensare di mettersi in gara?!
    Sono uno più originale dell'altro. E d'altronde si sa che da te... Mica baubaumiciomicio ci si può aspettare ;)

    RispondiElimina
  26. ..Originalissimi!
    Sei stratosferica in ogni cosa che fai...anche nella versione dolce Bacio, che proprio non era nelle tue corde! a ciascuno il suo ...anche no! x me l'intera scatolina assortita ...può bastare :))

    RispondiElimina
  27. Azz... L'imbarazzo della scelta!!! ;-)
    Tipo...mi mandi l'indirizzo di casa tua?
    ;-) Lidia

    RispondiElimina
  28. Cristina...Sono stupefatta, senza parole! Sei una grande, ma che bontà davanti ai miei occhi!

    :*

    RispondiElimina
  29. Giuro, mi dovessero mettere al muro e scegliere uno solo dei tuoi baci probabilmente dovrei sacrificarmi.. e prenderli tutti!
    Sono uno più bello, più originale, più gustoso dell'altro. Non so davvero se quel bacio al ricordo di castagnaccio mi incuriosisca più di quello, assolutamente geniale, con le taggiasche candite, oppure se quello con pistacchi e finocchietto mi piacerebbe di più rispetto a quello speziato.
    Una gioia per gli occhi e per il palato (della fortunata Silvia che li ha assaggiati, eheh)!
    Bravissima Cristina, come sempre!!

    RispondiElimina
  30. Cristina, approdo ora al tuo blog e son senza parole.
    I tuoi baci hanno una marcia in più, specialmente quelli al cioccolato bianco mi colpiscono al cuore, affondandomi.
    Ti auguro veramente il meglio per questa sfida e son davvero felice di aver scoperto il tuo blog!
    Buon weekend
    Lou

    RispondiElimina
  31. Post letto a voce alta ad una mamma che pure ti segue pressoché quotidianamente da anni ma che, al pari della sottoscritta, non finisce mai di restare a bocca aperta. così, pour parler, direi i baci alle olive candite (che giurerei di aver visto in qualche tua creazione, anche se posso sbagliarmi): ma sarebbe un commento riduttivo e inveritiero. Perchè vorrei andare oltre l'assaggio e portare l'attenzione sulla tua sempre più piena completezza, in cucina. La Signora delle Acciughe è sempre di più una Signora della Cucina, a trecentosessanta gradi, in latitudine -e a vette impensabili, in longitudine. E se mai questo mtc può avere un senso, sarà quello di renderti consapevole che ce la puoi fare, anche nella pasticceria, ai tuoi soliti livelli. Noi lo sappiamo da sempre, però...

    RispondiElimina
  32. Cavoli....a qualcosa avevo pensato, ma queste olive candite mi hanno spiazzato completamente e non so neanche immaginare il sapore. Ora che ti leggo la voglia diminuisce ancora! Nun gliela posso fà!

    RispondiElimina
  33. No vabbè, ma sono senza parole!
    Sono rimasta a bocca aperta cioccolatino dopo cioccolatino! Finocchietto, zafferano, castagnaccio... sulle olive sono collassata.
    OLIVE CANDITE E CIOCCOLATO?! Scusa l'aggressività ma io sono sconvolta! Le proverò!
    Il fatto che ci tenevo a dirti che i retroscena del tuo lavoro sono stati gli stessi, identici del mio è passato in secondo piano dinnanzi a cotanta bontà! Bravissima! :D

    RispondiElimina
  34. ma che carrellata, sapevo di trovarla, ma sei riuscita a stupirmi comunque.... non saprei quale scegliere... tutti notevoli, ma quello al castagnaccio, mi garba in assoluto! complimenti!

    RispondiElimina
  35. Ecco, secondo me un filo ci sta legando. Abbiamo usato degli ingredienti simili ad alcuni dei tuoi anche nei baci e la cosa ci sta un po' spaventando :-D Cioè, ne siamo contenti, perché vederla un po' come te è solo un piacere :-)
    A te posso fare solo i complimenti :-)

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo, soprattutto considerando che noi, proprio per evitare influenze e condizionamenti, le altre ricette partecipanti, finché non postiamo, non le guardiamo apposta! :-D

      Elimina
  36. Non posso dire altro che Chapeau!!! Quattro proposte, una più buona dell'altra, e che assaggerei volentieri. Non so davvero decidermi su quale potrebbe piacermi di più. Bravissima, come sempre del resto!

    RispondiElimina
  37. Complimenti per questo bellissimo post!
    http://www.maldivesit.com/

    RispondiElimina